Home » Notizie

Notizie

Sicurezza nell’uso dei LASER - TSL e ASL

Sicurezza nell’uso dei LASER - TSL e ASL - gruppoinnovare

I sistemi LASER si basano su sorgenti di radiazioni ottiche artificiali e coerenti e forniscono prestazioni utili in molti settori dall’industria, alla ricerca fino alla sanità.

A fronte di tutto ciò è necessario determinre il valore di esposizione e prevenire i potenziali danni della radiazione laser, quelli diretti, ai tessuti biologici come occhi e cute ma anche quelli indiretti tra i quali i rischi elettrici, chimici, d’incendio, d’uso di agenti criogeni e materiali cancerogeni, da contaminazione atmosferica o da radiazione collaterale.

 

Gruppo Innovare mette a disposizione la propria esperienza tecnica e competenza per la sicurezza degli operatori in caso di utilizzo di dispositivo laser di classe 3B e 4 come Tecnico per la Sicurezza Laser (TSL) e Addetto alla Sicureza Laser (ASL). 

Il nostro personale è qualificato e abilitato per lo svolgimento delle attività sopra citate, ai sensi del D.Lgs. 81/2008 Titolo VIII Capi I, II, III, IV, V sulla prevenzione e protezione dei rischi dovuti all'esposizione ad agenti fisici - indicazioni operative in particolare Capo V "Radiazione Ottiche" - e allegato XXXVII - parte 2 "LASER"; il quale prevede che per la valutazione dei suddetti rischi e le misure di tutela conseguenti, il datore di lavoro debba far ricorso a “personale qualificato” - ”in possesso di specifiche conoscenze in materia” - secondo i dettami delle normative tecniche CEI EN 60825-1 e CEI 76.

 Maggiori info e dettagli:  0736 251038 -  info@gruppoinnovare.com 

E-LEARNING GRUPPO INNOVARE

E-LEARNING GRUPPO INNOVARE - gruppoinnovare

E' attiva e funzionale la nostra piattaforma e-learning!

La nostra nuova piattaforma di E-learning consente un accesso rapido e facilitato ai corsi per la salute e sicurezza sul lavoro che meglio si adattano alle necessità e al  percorso professionale di ciascun utente. Rappresenta la soluzione ideale per erogare formazione innovativa ed efficace. 

Gli oltre 100 corsi sono fruibili da qualsiasi dispositivo dotato di browser web (PC, Mac, Tablet o Smartphone).

Tutti i corsi sono realizzati nel formato internazionale per l'e-Learning SCORM™ e la piattaforma è certificata SCORM™ 2004 3rd Edition.

Potete accedere alla piattaforma cliccando su https://innovare.dyndevicelcms.com/it/ oppure direttamente dal nostro menù cliccando sul bottone E-learning.

AVVISO 2/2017 FONDIMPRESA - CONTRIBUTO AGGIUNTIVO

AVVISO 2/2017 FONDIMPRESA - CONTRIBUTO AGGIUNTIVO - gruppoinnovare

Fondimpresa ha stanziato 10 milioni di euro per finanziare piani formativi aziendali o interaziendali rivolti ai lavoratori delle PMI aderenti di minori dimensioni.

 L'avviso 2/2017, attivo dall'8 giugno 2017 al 20 ottobre 2017 (salvo esaurimento risorse), permette di ottenere contributi aggiuntivi alle risorse maturate compresi tra i 1.500 e i 10.000 euro nel rispetto del maturando iniziale dell’anno in corso.

Possono beneficiare di tale contributo soltanto le PMI in possesso dei requisiti dell'Avviso che non hanno presentato dopo il 31 dicembre 2015 alcun Piano a valere sugli Avvisi di Fondimpresa.

 

Maggiori info e dettagli:  0736 251038 -  info@gruppoinnovare.com 

ACCREDITAMENTO REGIONE MARCHE

ACCREDITAMENTO REGIONE MARCHE - gruppoinnovare

 

Con Decreto del Dirigente della P.F., Istruzione, Formazione, Orientamento e Servizi Territoriali  n. 73 del 13/04/2017, Gruppo Innovare è stata riconosciuta, dalla Regione Marche, come Struttura Accreditata per la formazione continua.

L'accreditamento è l'atto con cui la Regione Marche riconosce l'idoneità di soggetti pubblici e privati, con sedi operative presenti sul territorio regionale ed in possesso dei requisiti definiti dalla normativa vigente, per realizzare interventi di formazione professionale finanziati con risorse pubbliche.

 La procedura di accreditamento regionale è finalizzata allo sviluppo di standard di qualità nel sistema di formazione professionale con garanzie preventive sulle capacità organizzative e gestionali dei soggetti attuatori, attraverso le quali viene riconosciuta agli stessi l’idoneità alla realizzazione degli interventi formativi.

MUD 2017 E PROROGA PER IMPRESE COLPITE DA EVENTI SISMICI

MUD 2017 E PROROGA PER IMPRESE COLPITE DA EVENTI SISMICI - gruppoinnovare

La scadenza per la Comunicazione Annuale al Catasto dei Rifiuti (MUD) è fissata per il prossimo 30 aprile 2017  (essendo il 30 aprile un giorno festivo la scadenza è prorogata al giorno successivo non festivo ossia 2 maggio 2017).

Per le imprese colpite dagli eventi sismici del 2016 e 2017 aventi sede nei Comuni individuati negli allegati 1 e 2 (per approfondimenti:

http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2016/10/18/16G00205/sg)

del DL 17 ottobre 2016 n. 189 sono state inserite le seguenti disposizioni:

  • proroga al 31 dicembre 2017 della scadenza per la presentazione del MUD 2017;
  • possibilità di non presentare il MUD (limitatamente al 2017) in caso di perdita dei dati a causa degli eventi sismici, previa comunicazione alle autorità competenti.

I soggetti obbligati a presentare il MUD sono:
1) imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi;
2) imprese ed enti, con più di dieci dipendenti, produttori iniziali di rifiuti non pericolosi derivanti:

  • da lavorazioni industriali,
  • da lavorazioni artigianali,
  • dall’attività di recupero e smaltimento di rifiuti, nonché di fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento di fumi;

3) chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti;
4) commercianti e intermediari di rifiuti senza detenzione;
5) chi svolge operazioni di recupero e di smaltimento rifiuti;
6) imprenditori agricoli produttori di rifiuti pericolosi con un volume d’affari annuo superiore ad euro 8.000;
7) enti e professionisti, organizzati come impresa (per esempio cliniche, poliambulatori, ecc.) che erogano prestazioni sanitarie con relativa produzione di rifiuti pericolosi;
8) consorzi costituiti con finalità di recupero di particolari tipologie di rifiuti;
9) Comuni o loro consorzi o Comunità montane o Aziende speciali, per la raccolta e gestione di rifiuti urbani e assimilati e per la gestione di rifiuti speciali;
10) gestori del servizio pubblico per i rifiuti pericolosi conferiti da produttori in base ad apposita convenzione.

Attraverso il MUD devono essere denunciati i rifiuti prodotti, raccolti, smaltiti, avviati a recupero trasportati o intermediati nell'anno 2016.
La modulistica e le istruzioni per la presentazione sono quelle già utilizzate nell'anno 2016.

► Maggiori info e dettagli:  0736 251038 -  info@gruppoinnovare.com 

Sfoglia la nostra Brochure

Sfoglia la nostra Brochure - gruppoinnovare

#GruppoInnovareSrl

VISITATORI

Brochure Gruppo Innovare Srl

Brochure Gruppo Innovare Srl - gruppoinnovare

Sfoglia la nostra bruchure

QR CODE

QR CODE - gruppoinnovare

#GruppoInnovareSrl

SOCIAL

SOCIAL - gruppoinnovare

Segui i nostri aggiornamenti su LinkedIn

SOCIAL - gruppoinnovare

Seguici anche su Google Plus

SOCIAL - gruppoinnovare

Canale Youtube