Home » Notizie

Notizie

COME CAMBIA LA SICUREZZA DEL LAVORO NELL'ERA DELL'INDUSRIA 4.0

COME CAMBIA LA SICUREZZA DEL LAVORO NELL'ERA DELL'INDUSRIA 4.0 - gruppoinnovare

A causa dei cambiamenti nell’industria l’Inail prende le misure dei nuovi rischi e sta esaminando le linee guida per indirizzare l’Industria 4.0 ad uno sviluppo più sicuro.

Nel 2015, in collaborazione con le Università (Bric), è stato realizzato Sisom, un sistema di assistenza che tramite tablet o un visore, consente di individuare il problema di un macchinario e di procedere con la manutenzione. L’Istituto ha preso in esame anche la formazione ed il controllo dei dipendenti attraverso dei dispositivi wearable (cellulare/tablet) “se si deve operare in una zona pericolosa, il device permette di rilevare la presenza dell’operatore e di impedire che la macchina si riavvii quando quest’ultimo non è ancora in sicurezza”.

La gestione centralizzata può costituire un salto di qualità nella gestione della sicurezza aziendale interna, soprattutto nei grossi impianti, tuttavia si profila un’invasione della privacy del dipendente, e qui l’Inail sta studiando gli strumenti normativi da mettere in campo.

Un altro dei problemi è l’insieme dei macchinari, se un imprenditore acquista una serie di macchinari certificandola e poi decide di integrarla con altri modificandone l’insieme e non li certifica, manca l’analisi e la valutazione dei rischi.

Il nuovo bando Inail vuole misurare l’efficacia di strumenti come la realtà aumentata o la manutenzione assistita per poter ridurre l’esposizione dei lavoratori al rischio di infortuni.

Grazie a Ucimu ed Aita l’Inail sta costruendo una checklist dei punti da tenere in considerazione per la sicurezza nel rapporto uomo-macchina all’interno della moderna Industria 4.0

Nuovo Regolamento Generale Protezione dei Dati (RGPD) 2016/679/UE

Nuovo Regolamento Generale Protezione dei Dati (RGPD) 2016/679/UE - gruppoinnovare

Il 24 maggio 2016 è entrato ufficialmente in vigore il Regolamento, che diventerà definitivamente applicabile in via diretta in tutti i Paesi UE a partire dal 25 maggio 2018. 

Il nuovo regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali  costituisce un salto di qualità nei rapporti del cittadino e nello sviluppo di servizi digitali, nel sistema delle responsabilità e nell’implementazione di misure di sicurezza a protezione dei dati personali.
Le principali novità introdotte dal regolamento rispetto alle quali sono suggeriti possibili approcci in modo da arrivare all'appuntamento del 25 maggio 2018 con le idee più chiare sono di seguito elencate:

  •  Fondamenti di liceità del trattamento: ogni trattamento deve trovare fondamento in un'idonea base giuridica;
  • Informativa: contenuti, tempi e modalità;
  • Diritti degli interessati (accesso, cancellazione-oblio, limitazione del trattamento, opposizione, portabilità);
  • Titolare, responsabile, incaricato del trattamento;
  • Approccio basato sul rischio del trattamento e misure di accountability di titolari e responsabili (valutazione di impatto, registro dei trattamenti, misure di sicurezza, violazioni dei dati personali, nomina di un RDP-DPO);
  •  Trasferimenti internazionali di dati.

ISO/DIS 45001: NUOVO STANDARD PER SALUTE E SICUREZZA SU LAVORO

ISO/DIS 45001: NUOVO STANDARD PER SALUTE E SICUREZZA SU LAVORO - gruppoinnovare

La ISO/DIS 45001 è il primo Draft della nuova norma ISO per i Sistemi di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro (OHSMS), che si fonda sulla OHSAS 18001 e sarà allineato alle recenti revisioni delle norme ISO 9001 e ISO 14001 consentendo così un’integrazione più semplice e funzionale dei Sistemi. 

Nel momento in cui la versione definitiva verrà pubblicata, la ISO 45001 sarà il primo standard per un OHSMS. 

 Il DIS della nuova norma 45001 prevede sostanziali cambiamenti che hanno l’obiettivo di ottenere vantaggi più tangibili e definiti per tutte le parti interessate: 

  •  Utilizzo dello struttura dell’Annex SL, requisito richiesto a tutte le revisioni e nuove versioni degli standard ISO; 
  •  Un’attenzione maggiore al contesto organizzativo, nel quale si chiede all’organizzazione di prendere in considerazione il contesto in cui opera e cosa si aspettano gli stakeholder in termini di salute e sicurezza sul lavoro; 
  •  Promozione dell’approccio “risk based” per la creazione, implementazione e mantenimento del OHSMS; 
  •  Evidenza della forte responsabilità che ricade sul Top management mentre in precedenza le organizzazioni potevano delegare la maggior parte delle attività operative al rappresentante della direzione; 
  •  Definizione e controllo dei processi in outsourcing che impattano sul Sistema di Gestione della sicurezza; 
  • Sostituzione del termine “documenti e registrazioni” con “informazioni documentate” che rende sempre più importante il contenuto e l’effettiva importanza delle informazioni registrate rispetto alle modalità di archiviazione.

CHIUSURA FERIE

CHIUSURA FERIE - gruppoinnovare

BUONE VACANZE DA TUTTO LO STAFF GRUPPO INNOVARE...

I nostri uffici saranno chiusi dal 10 al 23 Agosto per le ferie estive ma i nostri consulenti saranno comunque rintracciabili 😉

Torneremo ad essere operativi dal 24 Agosto ai soliti orari 9:00/13:00 - 14:30/18:30

BUONA ESTATE!

info@gruppoinnovare.com

https://www.facebook.com/gruppoinnovaresrl/?ref=aymt_homepage_panel 

VOUCHER PER LA DIGITALIZZAZIONE DELLE PMI

VOUCHER PER LA DIGITALIZZAZIONE DELLE PMI - gruppoinnovare

FINANZIAMENTI:

Vi informiamo che  il MISE comunica che il 10 luglio è stata adottata la delibera del CIPE che assegna all’intervento 67,46 milioni di euro.

Successivamente alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della delibera CIPE, si potrà procedere all’apertura dei termini per la presentazione delle domande di accesso all’agevolazione, che prevede l’assegnazione alle micro, piccole e medie imprese di un voucher, di valore non superiore a 10.000 euro, per l’acquisto di hardware, software e servizi finalizzati alla digitalizzazione dei processi aziendali e all’ammodernamento tecnologico.

Le risorse disponibili per la Regione Marche sono € 2.983.929,22 e per la Regione Abruzzo € 2.488.320,19.

I voucher digitali che non potranno essere di importo superiore a 10.000 € per ciascuna impresa richiedente, verranno concessi alle aziende nella misura massima del 50% del totale delle spese presentate e ritenute ammissibili in sede di istruttoria (se l’impresa presenta un piano di investimenti di 40.000 € l’importo del voucher non potrà comunque superare 10.000 €).

I servizi e le soluzioni informatiche oggetto delle agevolazioni richieste devono essere acquisiti successivamente all'assegnazione del voucher all'impresa.

VISITATORI

gruppoinnovare

QR CODE Gruppo Innovare srl

gruppoinnovare

Seguici anche su LinkedIn

gruppoinnovare

Sfoglia la nostra brochure

gruppoinnovare

Segui i nostri aggiornamenti su Google Plus